Perche' preoccuparsi del cambiamento climatico anche se non causera' la nostra estinzione
ECONOMIA |

Perche' preoccuparsi del cambiamento climatico anche se non causera' la nostra estinzione

QUESTA VOLTA E' MOLTO PIU' VELOCE CHE IN PASSATO, E' CAUSATO DALL'UOMO E MINACCIA IL BENESSERE DI MILIARDI DI PERSONE, SPIEGA VALENTINA BOSETTI NELL'ULTIMO EPISODIO DI CLARITY IN A MESSY WORLD

Se gli esseri umani sono ancora in giro nonostante le pestilenze, le inondazioni, le ere glaciali e le carestie, significa che sono resilienti. Questa volta, con il cambiamento climatico, però, è diverso, spiega Valentina Bosetti nell'ultimo episodio della serie di podcast Clarity in a Messy World.
 
“Questa volta”, dice, “è molto più veloce, non è naturale ma causato dagli umani, e infine, l'estinzione non è il problema: il punto è che, al nostro stadio di sviluppo, miliardi di persone dovrebbero prosperare - non sopravvivere e soffrire, e il cambiamento climatico minaccia il benessere di tutti”.
 

 
Bosetti, professoressa ordinaria di Economia dei cambiamenti climatici alla Bocconi, chiarisce il ruolo dell’economia nello sforzo multidisciplinare e internazionale per frenare i cambiamenti climatici. “Insegno l'analisi costi-benefici nei miei corsi”, dice, “e, poi, avverto i miei studenti di non usarla coi cambiamenti climatici. I costi del cambiamento climatico potrebbero essere così enormi - e comunque sono così difficili da misurare, che l'esercizio è vano. Gli economisti del cambiamento climatico hanno deciso, invece, di accettare l'obiettivo che altri scienziati hanno fissato, i famosi due gradi sopra la media preindustriale, e di sviluppare strategie per raggiungere tale obiettivo al costo minimo”.
 
Bosetti conclude valutando l'impatto del movimento Fridays for Future. “Se si guarda all'effetto sull'attenzione dei media, come abbiamo fatto in alcune ricerche, si osserva che è di breve durata, solo qualche giorno, ma ci sono ondate più durature, incarnate dal crescente numero di studenti che vogliono studiare il cambiamento climatico e l'economia del cambiamento climatico.”
 
Clarity in a Messy World, condotto da David W. Callahan, è il podcast della Bocconi che va a fondo delle le questioni più controverse e impattanti del nostro tempo. Potete seguire il podcast su Apple Podcasts, Google Podcasts, Spotify, Spreaker e YouTube.
 

di Fabio Todesco
Bocconi Knowledge newsletter

News

  • L'innovazione e' nel DNA di ICRIOS

    ICRIOS, centro di ricerca, guidato da Stefano Breschi si conferma leader sui temi della tecnologia e dello sviluppo. E fa il pieno di riconoscimenti europei, compreso un ERC Advanced Grant  

  • Una chiamata alla partecipazione politica femminile

    Le donne africane tendono ad avere atteggiamenti piu' positivi verso la partecipazione femminile alla politica se possiedono un telefono cellulare, mentre la resistenza degli uomini e' piu' difficile da superare, secondo uno studio di Carlotta Varriale et al.  

Seminari

  Gennaio 2022  
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            

Seminari

  • Misallocation and State Ownership: Evidence from the Russian Sanctions

    Dzhamilya Nigmatulina, London School of Economics Job Market Paper

    Webinar

  • A Theory of Choice Bracketing under Risk

    Mu Zhang (Princeton University - USA) For further information or for receiving the Zoom link for the event, please write to simona.gagino@unibocconi.it

    Zoom webinar